La Turchia, il fascismo, la censura


Ho appreso poco fa che la sezione turca dell’associazione di scrittori PEN – prestigiosissima e influente – è sotto inchiesta per “offese allo Stato” (ex art. 301). Nel comunicato stampa che potete leggere cliccando qui, si spiega come a innescare la magistratura sono stati dei “commenti critici” espressi dai membri per l’appunto turchi del PEN in relazione al processo contro Fazıl Say.

Ora, da liberale sono contro ogni forma di limitazione della libertà di espressione: però, siamo sicuri che parlare di “sviluppi FASCISTI in Turchia” equivalga a esprimere un “commento critico”? Ecco, io al riguardo qualche dubbio ce l’ho. In ogni caso, va bene auspicare il massimo della libertà: ma anche questi scrittori non potrebbero rendersi conto che c’è modo e modo di esprimersi? E soprattutto: siamo sicuri che non se la prenderebbero a male – in nessuna circostanza – qualora il loro lavoro artistico fosse attaccato in modo sprezzante da critici esuberanti? Ecco, io al riguardo qualche dubbio ce l’ho.

Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, politica interna, Turchia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a La Turchia, il fascismo, la censura

  1. Pingback: La Turchia, il fascismo, la censura - Istanbul Avrupa - Webpedia

  2. Filippo M. ha detto:

    Giuseppe, con questo articolo ti sei proprio manifestato. Liberale un accidente!
    Scusami, di solito non mi esprimo così, ma c’è un limite a tutto.
    Ti rendi conto che se l’accusa di offesa allo stato si basa sulla frase riportata “sviluppi fascisti in Turchia”, quasi tutti nel mondo della politica e dei media dovrebbero essere sotto inchiesta per dichiarazioni di simile entità in Italia, in America e praticamente in tutto il mondo?
    E come fai a comparare un capo di accusa che comporta il carcere con sprezzanti opinioni di critici?
    Finora ho sempre pensato che tu fossi in buona fede, adesso ho dei seri dubbi. Difficile credere all’onestà di una posizione tanto cieca e di parte.
    Fammelo ripetere, liberale un accidente!

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      scusami, ma non credo che tu abbia capito il senso del mio discorso.

      ripeto la mia personalissima posizione: io sono profondamente contrario – ripeto: PROFONDAMENTE CONTRARIO! – a qualsivoglia limitazione della liberta’ di pensiero e di espressione.

      detto questo, dare del fascista a qualcuno (il senso della frase e’: ‘Akp fascista’!) e’ a tuo avviso un ‘commento critico’? essu’, non prendiamoci in giro: le critiche – motivate, espresse in modo sobrio – sono ben altra cosa rispetto alle aggressioni verbali.

      e ripeto ulteriormente: per me, in una democrazia compiuta, deve esserci piena liberta’ di esprimere critiche e anche di aggredire verbalmente (solo verbalmente); ma le critiche e le offese sono due cose abbastanza diverse (poi a me non risulta che gli scrittori – generalizzo, ovviamente – siano particolarmente bravi a incassare stroncature).

  3. Filippo M. ha detto:

    Prima di tutto non è stato dato del fascista a nessuno in particolare.
    Puoi chiaramente leggere nell’articolo in inglese che si parla di ”fascist developments”, sviluppi fascisti, quindi una considerazione politico-sociale con cui puoi essere in disaccordo ma che al di là di ogni dubbio non è personale, cioè non attacca una o più persone in particolare.
    Secondo, sembri tu a non capire (o a far finta di non capire) le implicazioni del tuo discorso.
    Come dicono in inglese, compari arance e mele: critiche artistiche e indagini penali. Complimenti, per un giornalista che sbandiera la propria obiettività non c’è male!
    Mi fai pensare sempre più che il tuo sofismo sia in malafede ma non mi capacito della ragione: hai per caso dei suoceri turchi che supportano la via della maggioranza? 🙂

  4. Stefano ha detto:

    Filippo, sono totalmente d’accordo… Liberali, finchè non si tocca l’AKP o RTE!
    Ma per favore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...