Turchia e Grecia, incontri e intese


La risposta migliore a chi – frettolosamente e abusivamente – sostiene che la politica “degli zero problemi” di Davutoğlu è fallita, è data inappellabilmente dai fatti. Il ministero degli esteri ha appena inviato un comunicato stampa: dopo la visita del ministro degli esteri turco ad Atene ad ottobre e dopo l’incontro a Doha di dieci giorni fa tra Erdoğan e il primo ministro greco Samaras, ci sarà un nuovo meeting tra il capo della diplomazia turca e il suo omologo Avramopoulos il 15 febbraio ad Ankara; quel che è più importante, il nuovo vertice ministeriale avrà il compito di preparare l’Alto consiglio di cooperazione strategica tra i due paesi che si terrà in Turchia il prossimo 5 marzo.

Ciò non vuol dire che tutti i problemi bilaterali – sovranità nell’Egeo, minoranza turca in Grecia e greco-ortodossa in Turchia, Cipro – verranno risolti con un colpo di bacchetta magica: ma la costruttiva volontà di trovare compromessi e soluzioni è evidente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica estera, Turchia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Turchia e Grecia, incontri e intese

  1. Pingback: Turchia e Grecia, incontri e intese - Istanbul Avrupa - Webpedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...