L’offensiva culturale turca e la fondazione Emre


(recupero questo articolo pubblicato su Limes online nel 2009, quando il blog Istanbul Avrupa ancora non esisteva)

Yunus Emre è la risposta turca a Goethe e Cervantes. O meglio, agli istituti – tedesco e spagnolo – che portano il loro nome. La Turchia che aspira a diventare una potenza globale, che fa parte del G20 ed è membro non permanente del Consiglio di sicurezza dell’Onu per il biennio 2009-2010, ha infatti scelto come strumento privilegiato di politica estera la penetrazione culturale: e ha dato il via alla creazione di una fitta rete di istituti culturali e di centri di insegnamento della lingua turca in tutto il mondo – nell’area dell’ex Impero ottomano, più in generale nel mondo islamico ma anche in Occidente – che fanno capo a una fondazione, autonoma ma sotto l’egida del ministero degli Esteri e del ministero della Cultura e del Turismo, intitolata per l’appunto a Yunus Emre, poeta e mistico vissuto tra il XII e XIV secolo, a cui l’Unesco nel 1991 dedicò un intero anno di eventi in occasione del 750° anniversario della nascita.

Perché questa scelta? Perché Emre è stato uno tra i primissimi ad aver composto versi in turco e non in arabo o persiano, com’era il costume del tempo; perché le sue poesie, che trattano prevalentemente i temi dell’amore divino e del destino umano, hanno il pregio di rendere intellegibili e accessibili anche i più ermetici concetti della tradizione mistica; perché i suoi lavori e la sua figura restano estremamente popolari in numerose aree culturali, dall’Azerbaigian ai Paesi balcanici. La lingua, la cultura di ispirazione islamica ma universale, l’influenza.

[…]

(per continuare a leggere, Limes online)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica estera, Turchia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’offensiva culturale turca e la fondazione Emre

  1. Pingback: L’offensiva culturale turca e la fondazione Emre - Istanbul Avrupa - Webpedia

  2. mirkhond ha detto:

    Non scrivi più su Limes?

  3. mirkhond ha detto:

    Pensavo a te proprio ieri, quando ho acquistato i due numeri di Limes che parlano dell’integralismo islamico in Africa e sulla questione siriana.
    Soprattutto nel secondo, si accenna proprio alla geopolitica “neo-ottomana” di Erdogan, e dove i tuoi contributi potrebbero dirci cose molto interessanti.
    Come del resto, fai già qui.
    Un piccolo suggerimento: non ti attaccare troppo sui pregiudizi antiturchi.
    Rischi solo polemiche inutili e sterili.
    Le persone devono capire coi propri occhi e le proprie esperienze…
    E poi, la turcofobia unita all’islamofobia e all’orientofobia sono vecchi di secoli.
    Quanti sanno chi era Yunus Emre (1238-1310)?
    ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...