La Turchia e i pregiudizi degli italiani (128)


(richiesta di informazioni in un forum di viaggiatori)

ciao a tutti, siamo 2 amiche che hanno deciso di trascorere qualche giorno di fine luglio a istambul e vorremmo sapere se è prudente che due ragazze sole vadano in vacanza in turchia. gli ostelli sono luoghi tranquilli? bisogna vestirsi in maniera particolarmente casta? la sera si può uscire tranquillamente?

Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, Istanbul, Turchia. Contrassegna il permalink.

20 risposte a La Turchia e i pregiudizi degli italiani (128)

  1. Pingback: La Turchia e i pregiudizi degli italiani (128) - Istanbul Avrupa - Webpedia

  2. Max ha detto:

    Da notare la foto…
    Ma io dico, a prescindere dall’ignoranza mostruosa… ma due ragazze da sole sono sicure in un ostello in quale parte del mondo???

    • kurt inhan ha detto:

      Caro Max, se tu avessi veramente visto la Turchia e capito la cultura Turca non avresti mai scritto un commento come il tuo. Naturalmente viaggiare in quartieri poveri e non conosciuti e sempre un richio. MA credimi non sara’ mai piu’ rischioso che viaggaiare nelle maggior parte delle metropoltane Italiane: Milano, Roma, Torino, Napoli..

      • enis ilkin ha detto:

        KURT, Max voleva precisare proprio quello che dici tu..In nessuna parte del mondo, gli ostelli non sono sicuri..

      • Valentina ha detto:

        Negli Italiani in genere c’è molta ignoranza/confusione sull’argomento Turchia e affini.La domanda è lecita ed è sempre meglio chiedere ed informarsi prima di partire,per evitare cose spiacevoli che possono capitare in tutti i paesi europei tutto sommato.

  3. Saverio ha detto:

    Ad istambul anche area asiatica vedi delle stangone di 180 cm con mingonne ascellari!!!!!

  4. Stefano Monacò ha detto:

    In Sicilia c’è un detto: “Chi afferra un turco è suo!” – Ovviamente, in Turchia c’è lo stesso detto ma le parti sono invertite ! Quindi chi ci va si comporti di conseguenza. Poi non lasciamoci influenzare dai pregiudizi, l’Italia è piena di violentatori che ti fanno cose “turche”.

  5. Stefano Monacò ha detto:

    Noi siamo portati ad ingigantire ciò che di male fanno gli stranieri. Non abbiamo considerato che noi siamo divenuti peggio di loro, non siamo più un popolo di Santi, Navigatori, Poeti, Musicisti, Cantori, ecc… Ormai ci è stata tolta la dignità di cittadini, siamo sudditi alla mercé del malaffare e succubi dell’arroganza di chi ora ci governa con ogni genere d’ingiustizia sociale ed economica.

  6. gaetano bresci ha detto:

    io ve dico se partite per la turchia ve conviene camminare muro a muro per non piassela nderculo,vi conviene portarvi le mutande di pionbo

  7. kurt inhan ha detto:

    L’ amicizia del popolo della Turchia non la potrete mai trovare nel cosi’ considerato mondo occidentale. Sfortunatamente anche l’ Italia sta perdendo l’ atteggiamento amichevole che gli altri paesi Europei non avevano mai. L’unica cosa che conviene sempre fare, andando in ogni citta’ granei e sconosciute dallo straniero e sempre rimanere nei quartieri e ambienti piu’ conosciuti per sicurezza. Persone giovani che hanno bisogno aiuto possono sempre richiedere una mano dal consolato Italiano e/o dal Liceo Italiano ad Istanbul.

  8. enis ilkin ha detto:

    Ma queste ragazze non leggono il tuo blog??

  9. Bernardo ha detto:

    A me più che un pregiudizio sembra buon senso: le stesse domande se le fanno ragazze di altri paesi che visitano altre città. Più che denigrarle e ridicolizzarle con i commenti, credo sia più giusto rispondere alla loro domanda e rassicurarle sul fatto che posso stare tranquille… Solo così si sfatano i presunti pregiudizi sul paese e si fa un vero servizio alla Turchia.

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      eggia’, me lo immagino il forum di Tripadvisor sulla Francia pieno di fanciulle che si chiedono se a Parigi si puo’ uscire tranquillamente di sera o se ci debba vestire in modo particolarmente casto…😉

      io comunque non ‘denigro’ nessuno: cerco solo di far capire che la Turchia e’ conosciuta in modo caricaturale e che magari sarebbe il caso di far qualcosa per combattere queste diffusissime percezioni sballate…

      • Bernardo ha detto:

        Tanta gente chiede se Parigi, Madrid o anche Roma sono sicure. Certo, c’è più conoscenza su queste città, ,ma per questo dico che secondo me sarebbe importante puntare a creare informazione su questi forum per combattere i pregiudizi. In sostanza sono d’accordo con te, ma credo che eliminare questa conoscenza caricaturale della Turchia, sia molto efficace combatterla dove si diffonde (tripadvisor & Co.) più che qui o altrove dove siamo tutti abbastanza “illuminati” e consapevoli di come sono veramente le cose.

        P.S. Sono andato al museo della Is Bank e a vedere le sanguisughe dietro al Misir Carsi oggi (ho seguito un tuo post). Fantastiche!🙂

  10. mirkhond ha detto:

    Giuseppe, auguri per il tuo compleanno!
    ciao!

  11. nikitesoroni ha detto:

    Posso andare controcorrente :-)?
    A me fa piacere che si informino su come vestirsi. In India c’è pieno di turiste che non capiscono il paese, girano con minigonne ascellari (facendo andare fuori di testa gli indiani), pretendono di entrare nei templi scollate e con magliette senza maniche (non ho mai capito dov’è il problema delle magliette senza maniche ma gli indiani le trovano indegne… paese che vai).
    In fondo non stanno dicendo: la Turchia è così. Chiedono soltanto.
    Se la gente cominciasse ad informarsi di usi e costumi dei paesi prima di offendere i locali o di andarsi a cacciare nei pasticci sarebbe meglio.
    Forse sono un po’antiquata a pensarla così, forse ho vissuto troppo a lungo in Asia, ma mi piacerebbe vedere più rispetto nei turisti per le culture con cui vengono a contatto.

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      ma loro non hanno chiesto ‘come ci si veste in Turchia?’🙂

      • nikitesoroni ha detto:

        🙂 be, sai, ste ragazze si esprimono così male! D’altra parte se tu vedessi il mercato del venerdì, qui in Empordà (Catalunya). Le signore mussulmane sono tutte vestite tradizionali (cosa che a me piace, alcune sono coloratissime) coperte fino ai piedi e col velo in testa. Una ragazza di qui può anche farsi l’idea che i paesi mussulmani siano così.
        Poi viene a Istanbul o va in Libano e le viene un coccolone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...