La Turchia e i pregiudizi degli italiani (146)


Qualcuno ha scritto su Facebook:

Credo ci sia una spaccatura profonda tra diverse città turche e quello che pensa la gente in una o l’altra città. Fondamentalmente la tendenza si può riassumere con: dove il tasso di istruzione è più alto le proteste crescono, dove è più basso le proteste sono state limitate.

Eggià, quelli che piacciano a me sono tutti buoni, belli, biondi e con gli occhi azzurri, istruiti e moderni; gli altri cattivi, brutti, sporchi e neri, ignoranti e cavernicoli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Turchia. Contrassegna il permalink.

5 risposte a La Turchia e i pregiudizi degli italiani (146)

  1. Pingback: La Turchia e i pregiudizi degli italiani (146) - Istanbul Avrupa - Webpedia

  2. MarcoP ha detto:

    Uno degli italiani che ho conosciuto a istanbul e’ signore con cui ho parlato , anche se per poco, degli ultimi avvenimenti di istanbul. Perché secondo voi ha identificato l elettore dell Akp proprio come “contadino dell Anatolia ” ( povero ed ignorante sottinteso )? È così facile allora comprendere quell elettorato?

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      sinceramente non ho capito del tutto: l’unica cosa di cui sono sicuro e’ che hai parlato con qualcuno a cui l’Akp non sta particolarmente simpatico 🙂

      • MarcoP ha detto:

        Scusa ma non avevo cancellato la parte vecchia del messaggio. In sintesi il signore con cui ho parlato aveva identificato così facilmente l elettorato Akp come “contadino dell Anatolia povero e ignorante”. Secondo te Perché è così facile far coincidere l elettore Akp con una persona ritenuta ignorante ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...