SI può fare. Come vivere una vita da sogno con 500 euro al mese (di Giampaolo Gentili)


Congedarsi dalla routine, dal lavoro, dal traffico, dai mille impegni e difficoltà di ogni giorno. Sempre più spesso, anche in Italia, c’è chi decide di tagliare i ponti con il passato per una vita più semplice, fatta di poche cose essenziali. Riducendo drasticamente le necessità, rifuggendo le regole di una società consumistica e competitiva, scegliendo di vivere solo le passioni vere.

Si può fare racconta la ‘scelta possibile’ di una coppia, lui italiano, lei turca, che ha deciso di dare una svolta alla propria vita navigando per il Mediterraneo. Si compra una barca, la si adatta ad abitazione e si mollano gli ormeggi. Dal caos cittadino alla tranquillità delle baie turche e greche, in una nuova esistenza in cui torna a contare la meteorologia, in cui le giornate sono scandite dall’incontro con luoghi e persone nuove, da un tempo ritrovato per i propri interessi.

Giampaolo Gentili racconta in questo libro la propria esperienza personale, ma entra anche nel dettaglio di come sia possibile realizzare una scelta di questo tipo, con indicazioni precise sul budget necessario e su come affrontare difficoltà ed esigenze di ogni genere, da quelle tecniche a quelle economiche.

Questa voce è stata pubblicata in Turchia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a SI può fare. Come vivere una vita da sogno con 500 euro al mese (di Giampaolo Gentili)

  1. Akhenaton ha detto:

    Ottima idea ma…. chi non sa andare per mare ?

  2. mirkhond ha detto:

    Giuseppe, riusciresti a vivere con 500 euro al mese in Anatolia?
    Stai anche tu per seguire l’esempio?
    E per chi vorrebbe ritirarsi sulle montagne pontiche?
    Ce la farebbe?

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      dipende ovviamente dal tipo di vita che si vuole fare: quello che posso confermare e’ che – facendo la stessa vita di prima – spendo la meta’ di quello che spendevo in Italia e un terzo di quello che spendevo a Parigi (con la tessera da giornalista non pago l’ingresso ai musei, molto spesso ho biglietti gratuiti per eventi culturali, qui a Istanbul non pago i trasporti pubblici urbani)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...