Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (13)


(ci mancavano solo quelli che si partono dall’Italia per venire a giocare alla “rivoluzione”; poi magari se li fermano e li rimpatriano, hanno anche il coraggio di protestare…)

I poliziotti passando veloci, con scudi, maschere antigas e manganelli. Mi avvicino e li fotografo.

Non mi dicono nulla.

Fanno paura. Hanno facce cattive, come quelle che vedi nei film. Mi sforzo di pensare a Pasolini e a Valle Giulia, ma non mi aiuta. Rimango così, con le immagini degli orchi cattivi.

Perché cattivi, loro, lo sono davvero. Stanno sparando gas in tutta la zona. Una furia inarrestabile che intossica mamme, anziani, bambini.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Istanbul, politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (13)

  1. Alberto ha detto:

    Espulsi !! fuori dai coglioni !! che vadano in Siria o al Cairo a protestare ! se hanno il coraggio .. Che affrontino e fotografino la violenza … poi vediamo chi ha gli occhi cattivi !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...