Una risposta a Monica Ricci Sargentini


Non è la mia, è quella di un lettore del blog Le persone e la dignità: evidentemente stanco dell’interpretazione di parte – manifestanti buoni vs. governo cattivo – fornita sistematicamente dalla collega.

Scrive la giornalista del Corriere della Sera:

I sondaggi dicono che l’Akp ha perso circa sei punti da quando sono iniziate le proteste ma continua comunque ad avere un consenso amplissimo, circa il 44%. Il premier, forse, potrebbe amministrare meglio questo largo consenso.

Questa la replica (esagerata in alcuni passaggi, ma accurata in quello decisivo: non possono essere delle minoranze a decidere da chi e in che modo un Paese deve essere governato):

Si nota come il giornalista ammette pur sommessamente la netta maggioranza di consensi del partito di Erdogan, come se la cosa non gli andasse completamente giù, obiettando però che “potrebbe amministrarla meglio”, di cosa si sta parlando? Qui un partito ha stravinto le elezioni democratiche, il partito nel proprio programma e nella propria ideologia è tendente alla destra islamica, quindi il popolo che l’ha votato, vuole una società più islamica e meno laica, quindi dov’è il problema? Il problema è che questa cosa non piace ai media occidentali, sovranità popolare o meno, devono dipingere questa banda di scalmanati teppisti come una parte consistente della popolazione turca, quando in realtà a malapena occupano una piazza. E poi, protestano per cosa? Per un parco? Per le dimissioni di erdogan? Se ad ogni manifestazioni della minoranza di un paese, dovesse dimettersi un presidente eletto democraticamente, avremmo elezioni nel mondo ogni 4 giorni.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, Istanbul, Turchia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Una risposta a Monica Ricci Sargentini

  1. Akhenaton ha detto:

    Molti fra quelli che in Italia criticano il governo di Erdogan non sanno bene neanche dove si trovi la Turchia. Non sanno nulla della sua storia passata e recente. Parlano per sentito dire o si fidano di ciò che la stampa e le TV propinano.

  2. Lorenzo ha detto:

    Le proteste non sono piccole, le minoranze hanno diritto a protestare. Erdogan ha reagito molto male e la sua deriva islamista e pericolosa. Ripeto pericolosa. Mettere il velo a scuola , significa doverlo mettere per forza in molti paesini. Quindi open your mind. Islam non é una religione facile e uguale alle altre. Erdogan sembra difendere la sua religione ma in realtà accorgendosene oppure no, sta distruggendo il laicismo dell unica nazione islamica al mondo. Le singolaritá di solito vengono distrutte dalla storia. Ecco la storia che avanza e cancella questa singolaritá.

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      si’, le minoranze hanno diritto a protestare… nei limiti previsti dalla legge (ma farebbero in ogni caso meglio, a mio avviso, a proporre).

      per il resto, da quello che dici devo forse dedurre che il motivo del contendere – in questo scontro tra Bene e Male – e’ un fazzoletto?

      non pensi che gli stati dovrebbero evitare di discriminare DECINE DI MILIONI DI PERSONE in virtu’ dei loro principi religiosi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...