Istanbul, Europa: Le isole di Istanbul, Kınalıada


IMG_0672[…]

(dal mio blog cultural-turistico Istanbul, Europa su Zingarate)

[…]

Kınalıada prende il suo nome dalla falesia di arenaria – rossastra – che si getta nel mare di Marmara; il nome greco però è Proti: la prima, la più vicina all’allora Costantinopoli da dove venivano inviati imperatori e generali caduti in disgrazia (anche Diogene, sconfitto dai turchi selgiuchidi a Manzikert). L’isola è piccola e senza vegetazione d’alto fusto; vi svettano, sui tre picchi alti circa 100 metri, antenne e un antichissimo monastero – per l’appunto luogo d’esilio, dedicato alla Trasfigurazione – trasformato un secolo fa in orfanotrofio.

L’isola è di dimensioni ridotte: grazie a una strada circolare, si può farne il periplo completo a bordo costa: sia a piedi, sia in bicicletta; qualche ardimentoso si inerpica fino al picco del monastero e poi scende velocemente dall’altro versante rispetto a quello del porto e del villaggio, selvaggio e praticamente disabitato. Le abitazioni sono rivolte verso Istanbul, disposte seguendo strade parallele che tagliano la collina; di quelle antiche e lussuose in legno ne sono rimaste però poche: notevoli quelle gemelle dei Sakaryan, di fronte al molo.

[…]

(per leggere il post completo, cliccate qui)

Questa voce è stata pubblicata in cristiani d'Oriente, Istanbul, Turchia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Istanbul, Europa: Le isole di Istanbul, Kınalıada

  1. marco ha detto:

    ..veramente sporca e cavalli che trainano calessi per turisti ridotti all’osso…
    PS il mare fà paura

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      beh, in effetti Kınalıada e’ l’unica delle isole dei Principi – tra quelle abitate – in cui non ci sono i fayton (calessi trainati da cavalli): immagino che tu la stia confondendo con un’altra…

  2. marco ha detto:

    ..può essere che la confondo,comunque la sostanza è quella.

  3. marco ha detto:

    …dice niente,ne ho visitate tre(non ricordo i nomi)e le ho trovate abbastanza desolanti in quel senso…le altre saranno sicuramente stupende.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...