Più Nutella per i turchi


IMG_3567La Nutella è ufficialmente diventata ancora più turca. Non molti lo sanno, ma da 30 anni la Ferrero si rifornisce di nocciole sul mar Nero: il colosso di Alba acquista il 30% della produzione della Turchia, che rappresenta l’80% del totale mondiale. Nutella e Rocher già turchi nel cuore.

Domenica 8 settembre a Manisa, l’antica Magnesia poco distante da Izmir sull’Egeo, è stato dato riscontro festante e solenne ad una nuova realtà: da qualche mese, la Nutella – già da tempo presente sugli scaffali dei supermercati con crescente successo – viene ormai direttamente confezionata in uno stabilimento Ferrero (il diciannovesimo, in attesa del ventesimo in Messico: per un approccio autenticamente globale con volume d’affari di 8 miliardi di euro all’anno), insieme al Kinder Pinguì e al Kinder Fetta al latte. Una tra le 1044 aziende italiane attive in Turchia.

Ospiti d’onore, il vice premier Bülent Arınç: che davanti a una vasta platea di autorità (governatore, sindaco, deputati), imprenditori e impiegati – oltre che al management italiano – ha confessato di comprare i prodotti Kinder – ovetti compresi – per i nipoti, di rifornirsi di cioccolatini al duty free – per graditi regali – di ritorno da viaggi all’estero, di avere una moglie che mangia abitualmente la Nutella; e il vice ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda: che più prosaicamente ha ribadito l’importanza strategica dei rapporti tra Italia e Turchia, un «paese focus per il biennio 2013-2014» in cui l’Italia è il quinto partner per volumi di scambio e il quarto per investimenti «in tutti i settori industriali più rilevanti». L’impegno della Ferrero è imponente: un costo complessivo 90 milioni si euro; un’area di 146.000 mq., di cui 22.000 coperti; “una produzione iniziale di 30.000 tonnellate che con un piccolo investimento possono arrivare a 50.000”, ha raccontato a L’Indro il direttore della Ferrero per il Mediterraneo orientale Renato Danna.

[…]

(per continuare a leggere, cliccate qui)

Questa voce è stata pubblicata in Turchia. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Più Nutella per i turchi

  1. Pingback: Più Nutella per i turchi - Notizie, musica e informazione - Sempre con te! - ILCommentario.com

  2. Angelo ha detto:

    Non acquisterò più i prodotti della Ferrero……

  3. Francesca ha detto:

    Comprate la Crema Novi: non ha grassi estranei ed ha molte più nocciole! Con la Nutella vi mangiate zucchero!
    http://ioleggoletichetta.it/index.php/2012/07/analisi-qualitativa-etichette-sei-convinto-che-la-nutella-non-la-batta-nessuno/

  4. Michele ha detto:

    La nutella contiene il 30% di zucchero e 1/3 dei grassi sono saturi (quelli che fanno male). Anche In Turchia si trovano delle ottime creme di cacao e nocciole senza grassi aggiunti e con molto meno zucchero.

  5. Michele ha detto:

    Scusa non ho risposto sulla Sarelle. E’ più o meno la stessa roba ma ha meno grassi saturi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...