Inaugurato il Marmaray, il tunnel ferroviario del Bosforo


IMG_0852Un sogno lungo 153 anni è stato finalmente esaudito. L’idea fu infatti del sultano Abdülmecid I, nel 1860: un passaggio sotto il Bosforo per collegare l’Asia all’Europa; il progetto, neanche mai iniziato, venne preparato dall’ingegnere francese Simon Préault: una condotta sottomarina retta da piloni poggiati sul fondo del mare. Il 29 ottobre, nel novantesimo anniversario della repubblica fondata da Atatürk, il tunnel Marmaray è stato ufficialmente inaugurato dal presidente Gül e dal premier Erdoğan, insieme ad alcuni capi di governo e ministri stranieri: un capolavoro di ingegneria realizzato da un consorzio turco-giapponese, 1387 metri di strutture in cemento ignifugo posate su di una trincea appositamente scavata a 62 metri di profondità e poi ricoperte. “Due continenti, quattro minuti”: così recita uno degli slogan celebrativi.

In realtà, il progetto è molto più ampio. Da oggi è in funzione – e gratuito per due settimane – il tratto da Ayrılıkçeşme sulla sponda europea a Kazlıçeşme su quella asiatica: 13,6 chilometri che verranno percorsi in diciotto minuti, quattro sott’acqua. Marmaray – Marmara come il mare, ray binario in turco – ha però un’estensione decisamente maggiore: 76,3 chilometri da Gebze (periferia orientale) ad Halkalı (periferia orientale), che entrerà a regime fra due anni e abbatterà i tempi di percorrenza attuali; verrà sfruttata la metro leggera pre-esistente, ammodernata e portata a tre binari. Il terzo servirà per i treni ad alta velocità: perché “il progetto del secolo” ha anche un’estensione continentale, il collegamento – grazie anche alla Baku-Tbilisi-Kars – tra Londra e Pechino. Il tratto urbano trasporterà un milione e mezzo di passeggeri al giorno, con punte di centocinquantamila all’ora; di notte, sarà utilizzato anche dai treni merci.

[…]

(continuate a leggere su Lookout, cliccando qui)

Questa voce è stata pubblicata in politica estera, politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Inaugurato il Marmaray, il tunnel ferroviario del Bosforo

  1. tulip ha detto:

    ” Ayrılıkçeşme sulla sponda europea a Kazlıçeşme su quella asiatica” – ma non è il contrario?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...