La Turchia e i pregiudizi degli italiani (185)


Ecco un altro juventino a cui la sconfitta di Istanbul – e l’eliminazione dalla Champions League, per mano del Galatasaray –  ha provocato un travaso di bile; direttamente dalla pagina Facebook di Eugenio Garbari:

Non si doveva arrivare a giocarci la qualificazione in un campo cosi’ storicamenta ” difficile ” come quello dei Turki che , si sa’ , sono maestri di furbizia ed intrighi. Notoriamente i turki sono infingardi, bugiardi, traditori, voltafaccia, trattano le loro donne come schiave, sono attivissimi nella tratta degli schiavi ed i maschi hanno abitudini e gusti sessuali a dir poco discutibili !!!!! Cosa ci si aspettava di diverso ???? Pero’, cosa aspetta La Juventus a domandare un’ inchiesta sportiva e giudiziaria !!!! Almeno, forse si potra’ evitare che i “gentiluomini” di quel corrotto paese possano danneggiare il resto del mondo !!! Turisi unitevi e non andate piu’ in vacanze in quel torbido paese.

Interessante, dal mio punto di vista, l’emergere di pregiudizi ben sedimentati, nati in epoche lontane: il turco del bazar, le donne schiavizzate dell’harem, la sodomia, la corruzione propria dell’Oriente.

Andrebba studiata una strategia per combatterli, qusti pregiudizi: anche se, purtroppo, molti miei colleghi sono impegnati piuttosto a crearne altri…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in disinformazione. Contrassegna il permalink.

5 risposte a La Turchia e i pregiudizi degli italiani (185)

  1. mirkhond ha detto:

    Gli stessi pregiudizi e luoghi comuni dell’immaginario franco verso i Romei/Rum/Bizantini!
    L’Islam e la “turchità” qui c’entrano poco e niente.
    E’ piuttosto la millenaria orientofobia, dura a morire….

  2. mirkhond ha detto:

    Pregiudizi, affrontati in maniera ironica, nella serie tv tedesca Kebab For Breakfast, che andava in onda un paio d’anni fa anche in Italia.
    La serie era incentrata su una coppia turco lui, tedesca lei, entrambi con figli avuti da precedenti matrimoni.
    Ora, in una puntata il nonno tedesco, ha pregiudizi verso il nipote turco, credendolo gay, “secondo il costume dei Turchi”, almeno questo il senso della battuta del vecchio prussiano.
    Il ragazzo ovviamente ha un debole solo per le donne…..

  3. mirkhond ha detto:

    Altra chicca sui Turchi, presa da wikipedia.

    Nelle memorie dell’ufficiale ottomano Osman Aga, catturato dagli Austriaci a Temesvar in Ungheria (oggi Timisoara in Romania) nel 1688, lo stesso Osman Aga racconta che, una notte, un soldato austriaco gli si avvicinò chiedendogli un rapporto gay, perché a detta dell’austriaco ” voi Turchi siete TUTTI FROCI!”

  4. mirkhond ha detto:

    Comunque una forte mano al radicarsi dei pregiudizi antiturchi nell’occidentale, o meglio nell’italiano medio NON conoscitore della Turchia, credo che lo abbiano dato anche romanzi come Il Mio Nome è Rosso di Orhan Pamuk, ambientato nella Istanbul ottomana del tardo XVI secolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...