Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (29)


Siamo sempre in epoca Gezi:

L’uomo non impara mai dai propri errori, questa e’ una sceneggiatura vista e rivista in tutte le rivoluzioni nate dalla gente che non ne puo’ piu. L’infame di turno sia esso presidente o dittatore non capisce quando e’ il momento di andarsene, quando il suo tempo e’ finito. Restano tutti e a volte ci lasciano la pelle, se ne andra’ anche Erdogan, dipende solo da lui se con le proprie gambe o dal popolo inferocito!

Ma non hanno inventato le elezioni per decidere da chi ‘il popolo’ vuole farsi governare? Sbaglio, o questo atteggiamento filo-rivoluzionario è quanto di meno democratico possa esistere? Ed è forse un caso che chi inscena queste proteste di piazza – e cerca di conquistare il potere con l’uso della forza – le elezioni non è in grado di vincerle?

Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, Istanbul, politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (29)

  1. mirkhond ha detto:

    “Sbaglio, o questo atteggiamento filo-rivoluzionario è quanto di meno democratico possa esistere? Ed è forse un caso che chi inscena queste proteste di piazza – e cerca di conquistare il potere con l’uso della forza – le elezioni non è in grado di vincerle?”

    E’ una storia che si ripete, e noi qui nel fu Regno di Napoli ne sappiamo qualcosa….🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...