Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (30)


Questa, in realtà più recente, è particolarmente suggestiva (e in linea con la numero 28):

Povero ataturk Si sta rivoltando a vedere il sistema Ora. Tra un po erdogan rimettera l alfabeto arabo

non credo ci sono i giovani ragazzi turchi a impedirlo!!!!auguri Turchia !!!!!!

auguri mia cara turchia. Via Erdogan!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Gli italiani di Istanbul e le proteste di piazza Taksim (30)

  1. mirkhond ha detto:

    Non credo che modificare un alfabeto o tornarne ad uno abolito quasi 90 anni fa, sia un’impresa che si possa fare da un giorno all’altro…
    Ai tempi di Ataturk la maggioranza dei Turchi era analfabeta, ma oggi, vai a (ri)modificare un sistema alfabetico conosciuto ed utilizzato da MILIONI di persone, incluse le persone più religiose…

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      non c’ha MAI pensato nessuno! si tratta infatti dei soliti pregiudizi: siccome Erdogan e’ islamista, allora ce l’ha con Ataturk e vuole distruggere tutto quello che ha fatto Ataturk 🙂

      • mirkhond ha detto:

        Guarda che sono d’accordo con te! 🙂

      • mirkhond ha detto:

        Tra l’altro l’alfabeto arabo serviva a veicolare un osmanico infarcito di iranismi, lingua aulica già formatasi sotto gli ultimi Selgiuchidi di Rum nel XIII-XIV secolo, e poi sotto gli Ottomani, mentre la riforma kemalista iniziata dopo il 1924, oltre all’adozione dell’alfabeto latino, scelse l’Osmanico parlato dalla popolazione anatolica come lingua ufficiale della nuova Turchia repubblicana.
        Insomma non sarebbe pratico di certo un ritorno all’alfabeto arabo, e per giunta su un idioma turco molto diverso da quello aulico e ufficiale ottomano tra XIV e inizi XX secolo!

        • Istanbul, Avrupa ha detto:

          ma queste persone, cosa ne sanno?

          tra l’altro, immagina le nuove generazioni (nuove rispetto all’era ottomana)… incapaci di leggere testi e documenti dei loro familiari, completamente tagliati fuori dal passato!

  2. Burhan GÖRGÜLÜ ha detto:

    Voi Italiani, forse, non conoscete nemmeno la storia della REPUBBLICA TURCA. Eppure, insistete in un modo nelle vostre FISSAZZIONI MANIACALE (senza offesa) che rimango perplesso… Prima di tutto dovete sapere il MOTİVO per cui é stato accettato l’alfabeto latino.. E poi, dopo, parliamone…A pensare che nemmeno la Grecia o la Russia accettano l’alfabeto Latino… Perche NOI TURCHI LO ABBIAMO ACCETTATO ? Prima che VOİ RISCOPRIATE la realta, é inutile qualsiasi dialogo su questo argomento… Vi saluto…

  3. mirkhond ha detto:

    Guardi che se la sta prendendo con persona sbagliata.
    E poi io sono NAPOLETANO! 🙂

  4. massimo ha detto:

    Sull’ efficienza di Atatürk, all’occorrenza spietata ma indubbiamente risolutiva (il che ne fa l’unica grande personalità di successo, come mi pare abbia scritto una volta Miguel Martinez, ben più di altri “dittatori”), vorrei citare un esempio forse poco noto, relativo a riforme linguistiche nella lontana Cina..
    Nel 1956-1957 nella Cina popolare (dunque non in un paese guidato da mezze calzette..già le purghe del 1951-1953 avevano eliminato qualche milione di “controrivoluzionari”, famosa la campagna dei “Tre-Anti” dell’autunno 1951 :D) il sovietico Serdjučenko, consigliere dall’ottobre 1954 per le questioni linguistiche e allora potentissimo dati i rapporti (in apparenza) “fraterni” fra i due Stati e i due PC (fece cirilizzare il mongolo, il daur, lo xibe, l’uygur, il kazak, il kirgiz e pure uzbek e tatar fino ad allora non scritti; nel 1955 impose un alfabeto misto, con lettere latine e cirilliche, per lo zhuang, che sostituì l’alfabeto puramente latino progettato dai cinesi soli nel 1952; tutti gli alfabeti simil-latini creati per le lingue della Cina sudoccidentale e meridionale in dic 1955-marzo 1957 contenevano elementi cirillici chi più chi meno) in risposta ad un’obiezione di certi cinesi (ma non, credo, di Fu Maoji allora fedelissimo pro-sovietico e abile linguista cinese) sulla scarsa ricettività dei popoli alle riforme (specialmente in ambienti religiosi), citò espressamente Atatürk dicendo che Mustafa Kemal usando metodi draconiani era riuscito addirittura l’alfabeto arabo e, in caso di bisogna, i cinesi avrebbero divuto imitarlo nei metodi ! dunque il “padre dei Turchi” appariva “duro” anche a cinesi comunisti e sovietici appena appena destalinizzati !
    P.S: nella seconda metà del 1957 Mao cambiò politica, Serdjučenko fu rimandato in URSS, i fautori del cirillico e del modello linguistico sovietico (più aperto verso le minoranze, va riconosciuto) cominciarono ad essere criticati come “destri”(Fu Maoji fu sottoposto a dure critiche) e ad inizio 1958 il cirillico fu de iure abolito per le 8 lingue citate (solo per il mongolo si era iniziata l’implementazione) e tutti gli alfabeti in parte cirilizzati (bouyei, naxi, li, yi di Liangshan, va, miao chuanqiandian, miao xiangxi, miao qiandong, miao diandongbei) furono latinizzati sul modello pinyin divenuto ufficiale per il cinese ad inizio 1958, tranne lo zhuang che del resto negli anni folli (dal Grande Balozo alla Rivoluzione Culturale) fu abbandonato del tutto a favore del cinese e venne latinizzato in modo integrale solo nel 1982…ma questa è un’altra storia 😀

  5. Gino A. ha detto:

    Tralasciando il ridicolo dell’affermazione, in Turchia pure tra i musulmani osservanti quanti sono in grado anche solo di leggere il Corano in arabo?
    Perché pure in Italia moltissimi tra i giovani di origine nordafricana (quindi con una lingua molto più vicina all’arabo del Corano e col medesimo alfabeto) hanno difficoltà grosse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...