Trasferta iraniana per Erdoğan


Gli affari prima di tutto. La visita a Teheran del premier turco Recep Tayyip Erdoğan, il 28 e 29 gennaio, è servita essenzialmente per conquistare posizioni in vista del nuovo corso post-sanzioni, in caso di definitiva normalizzazione dei rapporti con l’Occidente con un’intesa sul nucleare: per presentarsi come transito e sbocco delle risorse energetiche dell’Iran, come partner affidabile per il rilancio industriale e tecnologico del Paese.

[…]

È stato invece firmato da Erdoğan e dal presidente iraniano Hassan Rouhani un protocollo che dà vita al “Consiglio di cooperazione di alto livello”: uno strumento che la Turchia ha adottato per rafforzare la propria politica estera nell’ottica di una maggiore conversione verso stati di particolare rilevanza economica e strategica (Brasile, Russia, Ucraina, Iraq e altri ancora). Si tratta, essenzialmente, di consigli dei ministri congiunti e convocati con cadenza periodica che consentono di dare concreto vigore alle partnership bilaterali. La prima riunione potrebbe tenersi già a febbraio in Turchia, in occasione della visita di Rouhani da tempo ventilata e finora mai realizzata. L’obiettivo a medio termine: negoziare un accordo di libero scambio.

[…]

(l’articolo completo potete leggerlo su LookOut News)

Questa voce è stata pubblicata in politica estera, Turchia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...