Panorama, intervista a Etyen Mahçupyan


Ieri è uscita – sul nuovo numero di Panorama – una mia sinteticissima ricostruzione della situazione attuale in Turchia, o “scenario”: lo trovate a pagina 34-35, comprensivo di questa mini-intervista a Etyen Mahçupyan (ex direttore di Agos, il settimanale turco-armeno)

Che cosa succederà?
(il parere di Etyen Mahçupyan, editorialista e saggista)

Una reale svolta autoritaria non avrebbe molto senso, il Partito della giustizia e dello sviluppo (Akp) può facilmente rimanere al potere con libere elezioni: dopotutto, gli ultimi sondaggi sulle amministrative del 30 marzo lo danno al 45%. I suoi sostenitori chiedono più democrazia e stabilità economica, lo ritengono ancora capace di assicurarle; c’è anche il timore che, con un altro partito al vertice dell’amministrazione, le conquiste democratiche ed economiche del decennio 2003-2013 possano andare perdute. Io considero queste misure provvisorie, sono convinto che superata la crisi – visto che Erdoğan ha sempre dimostrato grande pragmatismo – ci saranno nuove riforme o almeno il ritorno alla normalità.

Questa voce è stata pubblicata in politica interna, Turchia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Panorama, intervista a Etyen Mahçupyan

  1. mirkhond ha detto:

    Etyen è la forma turca dal francese Etienne?

  2. Ivan Bordet ha detto:

    Erdogan è un buffissimo criminale, prima sponsorizza i terroristi in Siria, poi vista la mala parata cerca di fare marcia indietro, attratto dagli Yuan oltre che dalle lire turche e dai petrodollari qatarioti compra missili cinesi, riuscendo alla fine a fare inferocire americani, qatarioti, sauditi e turchi! Primo avvertimento a Yezi park e poi i suoi problemini con la storia della corruzione che non sarebbe mai venuta fuori se avesse “rigato diritto”, ma chi si crede di essere? Solimano il magnifico? Non ha otto mani ma solo due per rubacchiare e niente testa se spera di sbertucciare i suoi padroni e farla franca…infatti il suo ministro degli esteri certo Citrul è più furbo e si è accuratamente defilato, salvo tentare di mettere il becco nella situazione della Crimea …un posto il duo di cialtroni lo ha di sicuro in Russia, come coppia di Clown al famoso Circo di Mosca per la delizia dei bambini! Pensavano di contare qualche cosa? Ma và un….Gulen! (quello almeno è una spia americana conclamata)
    Ivan

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...