Le elezioni del 30 marzo (2014) in Turchia


Oggi, 30 marzo, in Turchia ci sono le elezioni amministrative. Sono appena tornato dal seggio: non ho votato perché non sono un cittadino turco, ma avevo bisogno di capire “dal vivo” come funziona il sistema; diciamo che abbastanza simile a quello italiano, molta carta e molta ridondanza (si vota solo per il simbolo, non si scrive niente ma si usa un timbro): il gran numero di sezioni – di conseguenza il basso numero di votanti per ogni sezione – rende più semplici le operazioni di spoglio, gli errori di valutazione e trascrizione sono in questo modo ridotti al minimo. Anche eventuali brogli potrebbero incidere solo in modo marginale sull’esito complessivo: quindi chi si lamenterà, avrà sostanzialmente torto; le critiche da fare sono altre: campagna elettorale senza regole, vantaggi evidenti – ed esagerati! – per i candidati uscenti.

In ogni caso, appuntamento a stasera e a domani per il mio commento sui risultati.

Questa voce è stata pubblicata in politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Le elezioni del 30 marzo (2014) in Turchia

  1. Alessandro Riolo ha detto:

    E l’inchiostro sull’indice non lo passano piú?🙂

  2. mirkhond ha detto:

    Ora che ERdogan ha rivinto alle elezioni, chi sono i traditori che, stando ai tiggì italiani, schiaccerà senza pietà?🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...