Erdoğan, Berlusconi e Di Donna


Ciò che rendere impossibile decifrare la realtà turca agli italiani che – a diverso titolo, in modo più o meno professionale – “fanno informazione” su questo paese, è la bruttissima abitudine di utilizzare filtri ideologici (molto spesso di sinistra, anche estrema); o peggio ancora, di ricondurre tutto a Berlusconi: soprattutto da parte di chi, ovviamente, considera Berlusconi come “il Male”. Il sillogismo è: Berlusconi è cattivo, Erdoğan è “come Berlusconi” (non si capisce bene in base a quali parametri), ergo Erdoğan è cattivo.

Il post che vi segnalo è emblematico di questo modo distorto di percepire la realtà: e di quello ancor più distorto di raccontarla…

Questa voce è stata pubblicata in Turchia. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Erdoğan, Berlusconi e Di Donna

  1. Simone Favaro ha detto:

    Caro Giuseppe, scusami ma questa volta hai preso un abbaglio:

    1) Di Donna critica pesantemente il CHP di aver fatto una campagna “contro” Erdoğan, mentre evidenzia come Erdoğan abbia tenuto il discorso sul concreto
    2) Mette in evidenza analogie tra PD-CHP e PDL-AKP che in questa campagna ci sono state tutte (CHP come il PD ha fallito alla grande nelle continue accuse dittatoriali)
    3) Mette ancora in evidenza che l’opposizione non presenta una alternativa credibile, motivo per cui quel 66% di non AKP non trova espressione, nonostante tutte le proteste fatte (altra analogia con l’Italia).

    Direi che la valutazione negativa (e correttissima in questo) sta tutta sull’opposizione e non su AKP e a Erdoğan a cui, invece, è riconosciuta la capacità di parlare al prorio elettorato.

    Non vedo alcuna traccia dell’analogia che tu suggerisci. Sembra quasi che sia tu a vedere continuamente il complotto internazionale anti-erdoğan.

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      “All’inizio davo quasi per scontato che la Turchia si stesse avvicinando al momento di sancire il declino di un potere che, nell’ultimo anno, ha commesso troppi errori per poter meritare una riconferma.”

      sei sicuro che ho preso un “abbaglio”🙂 ?

      • Simone Favaro ha detto:

        beh onesamente di errori ne sono stati commessi molti nell’ultimo anno e, sebbene personalmente non mi aspettassi un crollo verticale, non mi aspettavo nemmeno una tenuta così (con una perdita circoscritta a 2 milioni di elettori).

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      “Un leader che ha una sua narrativa e la porta avanti, sempre e comunque vendendola al popolo che se la beve.”

      Sei proprio sicuro, che ho preso un “abbaglio”🙂 ?

  2. mirkhond ha detto:

    56%, non 66% di opposizione, sennò avremmo un totale di 110%!🙂

    • Simone Favaro ha detto:

      beh, in alcuni seggi i votanti sono stati superiori al 100% dell’elettorato🙂

      • Istanbul, Avrupa ha detto:

        ammesso che fosse vero: primo, potrebbe essersi trattato di un errore materiale; secondo, in quanti seggi è stato riscontrato questo problema… sui DUECENTOMILA attivi?

        • Simone Favaro ha detto:

          Credo fossero 81 solo ad Ankara (non ho dati per altre città). Ma anche se fosse stato 1 solo la questione non è di poco conto. L’errore materiale è riscontrabile su una differenza di 2-5 elettori e magari su 1/2 sezioni, non quando la differenza va dal 2% al 10% sulla base elettorale. Lì qualsiasi ufficio centrale per le elezioni avvierebbe una inchiesta sul seggio.

  3. Fra Azra ha detto:

    (parentesi che riguarda il post ma meno la Turchia) perchè noi abbiamo vissuto l’esperienza con Berlusconi…il problema è che adesso qui è Erdogan….ma probabilmente la stessa situazione si sarebbe presentata con un altro…TUTTI quelli che salgono al potere nel giro di poco tempo dovrebbero pure scendere…perchè il potere e il denaro danno alla testa e NESSUNO si salva…e invece la popolazione tende a fossilizzarsi eleggendo sempre gli stessi finchè possibile o se non necessariamente costretta a cambiare…vedi quasi tutti i presidenti americani ricandidati per la seconda volta…..vedi berlusconi da noi (noi siamo stati un caso poi di testardaggine fuori da ogni grazia divina) e mo vedi Erdogan…quindi quello non lo vedrei come un caso di ignoranza o accanimento contro Erdogan…ma solo un sottolineare quanto la specie umana ricada sempre nei propri errori…ovunque e comunque….questa idea non me la toglierà nessuno…ma QUELLA gente dopo una paio di mandati deve andare a casa TUTTA (non solo in turchia eh)…prima ancora di fare danni….ma questo ancora non lo capiamo….

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      certo, le tue riflessioni sono MOLTO sensate: però per l’appunto fai un discorso generale, invece il nostro blogger ha l’ossessione di Berlusconi e questo gli impedisce di ragionare…

      • Fra Azra ha detto:

        beh Giuseppe ti assicuro che anch’io sono molto avvelenata per la storia Berlusconi ma poi guardandomi in giro vedo che tutto il mondo è Paese aihmè putroppo e tutte le esclamazioni di sconforto a seguire😉 chissà se mai le cose andranno nel modo giusto…😀

  4. un lettore ha detto:

    seguo sempre con molto interesse le tue “segnalazioni” dei pregiudizi degli italiani che condivido in pieno e fai benissimo ad evidenziare.Ma scadi assolutamente quando decidi di attaccare un tuo collega.A ragione o a torto, rischi di apparire come un invidioso e quindi perdi di credibilità

    • Istanbul, Avrupa ha detto:

      non si tratta di un mio collega, ma di uno studente (dottorando, a essere precisi); ma anche i colleghi non sono esenti da critiche: soprattutto quando fanno in modo superficiale il loro lavoro…

      • un lettore ha detto:

        e comunque anche l’articolo su Huff mette in evidenza un pregiudizio tipico degli italiani.In sostanza l’articolo dice questo:”perche ci meravigliamo cosi tanto noi Italiani della vittoria di Erdogan?In fondo è l’identica cosa che è successa alle nostre ultime elezioni:un plurindagato, che per di piu aveva governato prima e(a differenza di Erdogan) non aveva fatto assolutamente nulla di buono(se non per se stesso e i suoi amici), si è presentato e ha praticamente vinto, Quindi perche tanto stupore?perche se succede in Italia va bene e se succede in Turchia ,no?”.Quindi aver attaccato un articolo che evidenzia anch’esso un pregiudizio italiano secondo me è solo un’atto da rosiconi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...