Barbara Spinelli e la Turchia (“Potenza con immunità”)


Nei giorni scorsi, Repubblica ha pubblicato un editoriale di Barbara Spinelli dedicato alla Turchia: immagino che molti di voi lo abbiano letto; io ero impegnato su altri fronti, commento solo ora.

Se la Turchia è una potenza con l’immunità” ha origine da un altro articolo: quello di Seymour Hersh – sulla London Review of Books – in cui la Turchia viene accusata di essere più o meno responsabile dell’attacco chimico in Siria ad agosto, un espediente per spingere gli Usa e la comunità internazionale a intervenire contro il regime di Assad; un articolo che è stato confutato da un numero cospicuo di esperti di fama mondiale: perché cita solo fonti anonime, perché ignora obiezioni tecniche già sollevate (e i rapporti dell’Onu), perché l’unica “prova” offerta proviene dall’intelligence russa che sostiene Assad!

Tutto ciò – le confutazioni – per Barbara Spinelli non esiste: e infatti la giornalista definisce l’inchiesta di Hersh, tradotta e pubblicata il giorno prima sullo stesso quotidiano, “come sempre accuratissima”. Beh, no: le opinioni – l’inchiesta “accuratissima” – vanno sempre suffragate da fatti! Fatti e opinioni non sono la stessa cosa: lo dovrebbe sapere un qualsiasi scolaretto, figuriamoci un intellettuale! Cioè, Barbara Spinelli è liberissima di sostenere che l’inchiesta di Hersh è “accuratissima”: ma poi deve esplicitare il suo ragionamento e soprattutto confutare i confutatori! Altrimenti le sue sono parole in libertà, chiacchiere da bar! “Accuratissima” è il risultato di un ragionamento, non può esserne il punto di partenza!

Ma qual è il vero dramma? Che dall’accettazione acritica dell’inchiesta di Hersh parte poi un attacco senza quartiere contro la Turchia: accusata di usare “la Nato per dilatare nazionalismi e squilibri regionali senza mai doverne rispondere”; che sulla base di una congettura già confutata – e in virtù di una palese strumentalizzazione delle tragedie del passato  (ma cosa c’entra adesso “il genocidio degli armeni del 1915-1916”?) – Barbara Spinelli nega alla Turchia la scelta europea: “Non si entra [nell’Unione europea] neppure senza la memoria dei propri misfatti: nel caso turco, il genocidio degli armeni nel 1915-16. Non è una questione minore, visto che Erdogan non esita a produrre e distribuire nel mondo il gas nervino, e a provocare massacri pur di raggiungere – sotto l’ombrello della Nato – le proprie mire nazionaliste.”

“Erdogan non esita a produrre e distribuire nel mondo il gas nervino, e a provocare massacri pur di raggiungere – sotto l’ombrello della Nato – le proprie mire nazionaliste”? E chi lo ha stabilito? Opinioni, congetture, fatti, confutazioni: ma leggersi Conjectures and Refutations (Congetture e confutazioni) di Popper proprio no, eh?

Questa voce è stata pubblicata in disinformazione, politica estera, politica interna, Turchia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Barbara Spinelli e la Turchia (“Potenza con immunità”)

  1. Burhan GORGULU ha detto:

    Non avevo mai letto, un articolo che sia scritto ,da un (cosi detto) giornalista , che contenesse le opinioni (!) cosi sballate, addirittura, da fantascenza (!)… Come prima cosa, devo dire che, un giornalista VERO , va al luogo del delitto, constata i fatti, parla con destra e manca, e tira la somma..Ma questa Spinelli che fa? Si appoggia a questa o quel’altra fonte, addirittura guidate dall’intelligens di un’altra paese che vorrebbe creare MALEDİCENZA sulla Turchia, per motivi che PRIMO MINISTRO in persona della Turchia, sta accusando da tempo di scorrettezza…Anche dimostrando le prove…Poi, non so se la per ignoranza o per cattiveria, parla dei fatti che non hanno niente a che fare con la Turchia… A lei vorrei consigliare di aprire la storia e di dare un’occhiate sui fattacci che l’Italia aveva combinato İn Libia, Somalia e Albania…. Dopo se ha coraggio, parlare di armeni di turchia di circa cento anni fa… Non vedo nessuna differenza tra questa giornalista (tanto per dire) e quelli che hanno scritto “ARTICOLONI” , senza muoversi il sedere dall’Italia, per ILLUMINARE il polo Italiano, durante ultima eelezioni locali della turchia… Hanno avuto UNO SMACCO da non poter guardare alle face nemmeno , di loro figli..Perche questi giornalisti (!) da due soldi, si appoggiavano a questi, COSI DETTO, “FONTİ SICURE” non precisati…Devo dire a questa Signora Spinelli che , chi scrive queste righe, che sarei io, ha perse tutte le due NONNE (materna e paterna) per opera di SQUADRONE DELİNQUERE dei suoi carissimi ARMENI, che le avevano bruciate VIVI nella piazza del paese…Veramente mi dispiace che non sia successo un GENECIDIO neı confrntı di questı armenı, ma solo un ımmıgrazıone forzata… Veramente mi dispiace…
    Entrare in EU ? Io personalmente non vorrei che il mio paese si spingesse tanti avanti per entrare
    in questa gabbia di matti…Spero con tutto il mio cuore che non riuscisse entrare…Basterbbe avere relazioni commerciali con Europa ed Occidente. Niente altro…
    E, di nuovo , vorrei consigliare questa Spinelli che, se vuole DIVENTARE un giornalista vera, si muovesse la carcassa dall’Italia per vedere e capire i fatti… Accusare una perslona o un paese e non poterle provare queste accuse, forse (!) anche lei lo sa, equivarrebbe alla disonesta…
    Saluti amichevoli a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...