La Turchia e i pregiudizi degli italiani (258)


LawrenceOfArabia1920Tra chi diffonde “idee strane” sulla Turchia, ci sono anche gli italiani che vivono qui: perché presi dai propri atavici pregiudizi, finiscono coll’interpretare in modo molto fantasioso la realtà che li circonda – in modo fantasioso e sa senso unico: la minaccia ossessiva dell’islam! E il guaio per l’appunto è che – presentate come autorevoli in quanto “vivono lì” – queste persone vengono prese sul serio, nonostante le sciocchezze prive di senso logico che raccontano.

Questi ad esempio sono alcuni passaggi di un’intervista a una persona che vive da decenni a Istanbul, pubblicata da un quotidiano locale italiano:

Si sta nella Nato, si sostengono i palestinesi, si torna al velo. Nelle scuole era proibito. Ora alle studentesse il velo è consigliato, sono certa che tra pochissimo diventerà obbligatorio

Il velo… obbligatorio? Ma dove? E quali sono comunque i riscontri concreti di questa “certezza”?

Vicino all’aeroporto vi è una chiesa gestita da frati cappuccini emiliani. E’ la chiesa che frequento. Poco più di un mese fa, durante la celebrazione della messa, sono entrati degli arabi urlando. Avevano dei coltelli in mano. In realtà non hanno poi fatto nulla.

Degli… arabi???

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cristiani d'Oriente, disinformazione, Islam, Istanbul, Turchia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Turchia e i pregiudizi degli italiani (258)

  1. blackhorse ha detto:

    Ok, d’accordo…se questa persona pur vivendo da decenni ad Istanbul ancora non ha capito che i turchi non son arabi siam messi male, hai ragione tu (a meno che non fossero immigrati arabi per davvero, e allora ritiro tutto) ma tu chissà perchè glissi sempre sul senso più vero di questi pur bislacchi commenti: non è normale entrare armati e sbraitando in una chiesa con la dichiarata intenzione di interrompere una funzione religiosa minacciando non si sa cosa ai fedeli! Se questa signora ne ha dedotto, dopo anni di messe pacifiche e notando che non s’è trattato d’un pazzo isolato ma di più persone facinorose, che “il clima sta mutando” non mi sento di deriderla, francamente. Stesso discorso riguardo al velo: che in più luoghi fosse proibito era, a parer mio, sbagliato (non me ne vogliano i francesi), ma che ora vi sia chi si permetta di “consigliarne” l’uso… è un segnale piuttosto preoccupante, no? Tempo addietro ho scambiato due chiacchiere con una donna di colore residente in Belgio ma di provenienza subsahariana. L’islam nella sua terra di provenienza è sempre stato tradizionalmente moderato (io oserei affermare che ciò valeva per tutta l’Africa nera sino a pochi anni fa) e problemi di convivenza fra religioni non ce ne sono mai stati. Ebbene: mi spiegava perplessa che ultimamente, tornata a salutare i suoi in Africa, c’è chi l’ha rimproverata perchè dalla cua scollatura s’intravvedeva il crocefisso che aveva al collo… catenina che mai prima aveva dato fastidio ad alcuno e che ora taluni percepivano come “esibita”. Tutto normale? Una rondine, o due, o tre, non fanno primavera però… spero tanto non aumentino altrimenti la stagione potrebbe cambiare davvero!

  2. massimo ha detto:

    purtroppo molti ritengono “arabi” come sinonimo di “musulmani” 😀
    e ciò, come è noto, è doppiamente errato
    innanzitutto perché i turchi non sono arabi ! né i persiani né gli afghani né i pakistani ecc
    ma anche perché fra i 3 grandi popoli che crearono le principali civiltà islamiche (turchi, persiani post-637 d.C e arabi) sono appunto gli arabi quelli, ut ita dicam, meno “islamici” 😀
    mentre il turco d’Anatolia è per definizione islamico, mentre il persiano post-Qadisiya è intrinsecamente legato all’Islam (magari “eretico” dai Safavidi in poi, ma sempre Islam), fra gli arabi (o arabofoni) vi è un discreto numero di cristiani !
    pensiamo specialmente al Libano, ma anche alle élites di Siria, Giordania, Palestina, Egitto e financo Iraq
    il nazionalismo moderno arabo è in gran parte frutto di intellettuali cristiani !
    e i

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...