Una tv (ufficiale) per i curdi


 

CTRiproduco anche qui il mio nuovo post del blog di “cose turche” che tengo per LookOut News

Un grande segnale di cambiamento. Il canale della televisione pubblica turca TRT 6, nato nel 2009 per trasmettere in lingua curda programmi che danno visibilità alla composizione plurale del Paese (era infatti chiamato TRT Şeş, “sei” in curdo), è stato ribattezzato TRT Kurdî. E’ la prima volta che un ente statale usa ufficialmente la parola “curdo”, un ulteriore riconoscimento simbolico – negli ultimi anni ce ne sono stati molti e anche molto più concreti – per porre fine alle discriminazioni contro l’identità e la cultura curde in Turchia.

TRT 6/Kurdî trasmette 24 ore al giorno, accompagnato da un canale radiofonico, in kurmanji, sorani e zazaki (varianti del curdo). Come ha annunciato il presidente di TRT Şenol Göka, un’ulteriore novità sarà la maggior attenzione per i curdi della regione, non solo di Turchia: e l’ipotesi è quella di un coinvolgimento in qualche progetto del Governo regionale del Kurdistan iracheno, col quale Ankara ha già solide forme di cooperazione politica ed economica.

[…]

(per continuare a leggere, cliccate qui)

Questa voce è stata pubblicata in politica interna, Turchia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...